Marilyn Monroe: le insolite teorie sulla morte dell’eterna diva | L’iconica attrice oggi avrebbe 96 anni

A 96 anni dalla sua nascita, Marilyn Monroe protagonista ancora nei titoli di giornali e portali web. O perché la mediatica Kim Kardashian ha indossato il famoso abito attillato con cui l’attrice ha cantato gli auguri di compleanno a John F. Kennedy al Madison Square Garden al MET Gala, o perché un suo ritratto dipinto è stato messo all’asta per 195 milioni di dollari dall’artista plastico Andy Warhol. O per le decine di film, canzoni e look memorabili, la diva di Hollywood è ancora valida, così come le speculazioni che circondano la sua giovane morte.

probabile suicidio. In questo modo, l’équipe medica che ha assistito alla casa di Marilyn ha descritto la scena in cui nel 1962 l’attrice e modella 36enne fu trovata morta nella sua stanza nella sua casa di Los Angeles in una calda notte d’estate. Il teoria ufficialeofferto dal suo psichiatra personale, ha indicato a sovradosaggio di barbituriciun farmaco con effetto sedativo, anche se non potrebbe mai essere completamente verificato.

Gli investigatori del caso non hanno mai trovato una lettera di suicidio o pillole sparse per la stanza, il corpo era stato spostato di posizione e quando la polizia era presente a casa hanno trovato la cameriera di Marilyn che faceva il bucato. Questi elementi hanno alimentato per anni il teorie cospirazioniste che ancora oggi circondano la vita e la morte dei mitici merletti, alcuni dei più assurdi.

UFO, alieni e segreti di stato

Una delle storie che è stata installata intorno alle cause della morte di Marilyn punta alla conoscenza di dati riferiti al esistenza di alieni. Lo ha riferito il ricercatore UFO Timothy Cooper, in varie pubblicazioni fatte dopo la sua morte.

Secondo Cooper, il presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy, con il quale Marilyn aveva una relazione, ha confessato a Monroe di avere informazioni segrete su un presunto Incidente UFO a Roswell, New Mexiconel 1947. Questa teoria suggerisce che il giorno della sua morte Marilyn avrebbe condiviso con la stampa dati sensibili per l’amministrazione statunitense.

Da parte sua, Milo Speriglio ha pubblicato tre libri che hanno cercato di svelare i presunti misteri che circondavano la vita dell’artista. Il primo è stato un boom delle vendite, ma i successivi hanno avuto un’accoglienza più moderata da parte del pubblico. Nei suoi testi Speriglio riproduceva un presunto Documento della CIA in cui è stata trascritta una telefonata tra Monroe e Kennedy. Il dialogo, entrambi stavano litigando dischi volanti conservati in una base militare segreta.

la pista comunista

Al momento della morte di Marilyn, l’FBI se ne accorse il comunismo era un problema per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti. Rapidamente, la morte dell’attrice è stata collegata a questa teoria e l’hanno additata come informatore segreto. Inoltre, hanno accusato la squadra che lavorava nella stanza dove è stata trovata morta e il medico che ha firmato il certificato di morte come spie sovietiche.

Il movente del suo omicidio, secondo la pista comunista, ha indicato a incontro che ha avuto con Robert F. Kennedy, procuratore generale degli Stati Uniti, con il quale ha avuto anche una relazione sentimentale, in cui ha minacciato di rivelare informazioni ai nemici rossi. La storia della collaboratrice domestica di Marilyn ha supportato questa ipotesi, poiché nelle sue dichiarazioni alla polizia ha assicurato che la notte prima della morte dell’artista Robert Kennedy ha visitato la sua casa e ha sentito un’accesa discussione.

La verità è che al momento della sua morte, Monroe soffriva di ansia e attacchi di panico. Il suo contratto con la 20th Century Fox era stato recentemente risolto e lei rapporto con i fratelli Kennedy Ero a un punto critico. La versione più diffusa riguardo alla sua morte si riferisce al fatto che Mornoe avrebbe rivelato di avere una relazione con entrambi.

Quanti Oscar ha vinto Marilyn Monroe?

Durante la sua carriera di attrice, cantante e modella, Marilyn mai vinto un Oscar. Non è mai stato nominato in nessuna categoria della cerimonia di premiazione. Tuttavia, dal 1946, quando ebbe le sue prime esperienze sul grande schermo, fino al giorno della sua morte, ricevette due Golden Globe: la prima nel 1959 nella rosa dei candidati come migliore attrice e la seconda nel 1962, quando vinse il premio per essere l’attrice preferita di Hollywood.

I fidanzati e gli amanti di Miller, Di Maggio e Marilyn Monroe

Marilyn ha avuto tre matrimoni. Il primo è stato con il veterano della seconda guerra mondiale James Dougherty, il secondo con il giocatore di baseball Joe DiMaggio e il terzo con lo scrittore Arthur Miller, accusato di condividere i pensieri comunisti di Marilyn. Tutte e tre le relazioni si sono concluse con il divorzio.

Inoltre, l’artista era romanticamente legato ai fratelli Kennedy. Nell’ultima fase della sua vita divenne dipendente da droghe e alcol e nel 1961 fu ricoverata in un istituto di salute mentale, dal quale poté uscire grazie ai passi compiuti dall’ex marito Di Maggie di lei.

Il documentario Netflix sulla morte di Marilyn

A 40 anni dalla morte dell’artista, la piattaforma di streaming Netflix ha pubblicato un documentario intitolato “The Mystery of Marilyn Monroe: the Unpublished tapes”, in cui il giornalista Anthony Summers, che ha seguito la riapertura del caso nel 1982, ha condiviso con il pubblico le registrazioni delle interviste che ha condotto in quegli anni per esplorare il trama segreta intorno al gli ultimi giorni di Marilyn Monroe con la vita.

.

Add Comment