L’esercizio che Harvard raccomanda per essere in forma per la vita

Lo stretching regolare mantiene i muscoli lunghi, magri e flessibili (Getty Images)

Qual è l’esercizio più importante che dovremmo fare oggi per essere in forma quando saremo più grandi? Probabilmente, pensiamo alla formazione di forza e questo è perché una buona muscolatura garantisce una maggiore mobilità e la capacità di alzarsi e muovere il corpo nei prossimi decenni. Tuttavia, sebbene esperti di Harvard consigliano questo tipo di formazione, spiegano anche quello c’è un altro esercizio più importante per mantenersi in forma -sebbene non possa essere considerato un esercizio in quanto tale-: il tratto.

il tratto promuove la flessibilità e aiuta le articolazioni a mantenere una sana gamma di movimento e, così facendo, riduce anche le possibilità di affaticamento delle articolazioni e dei muscoli.

Ma, Quante volte dovremmo allungare? Per quanto tempo dovremmo tenere un allungamento? E quante volte dovremmo fare ogni allungamento?

Per gli esperti, lo stretching dovrebbe avere il suo giorno e dovrebbe essere inclusa una routine specifica oltre al riscaldamento e al raffreddamento del corpo. Potresti pensare allo stretching come qualcosa fatto solo da corridori o ginnasti. Ma dobbiamo tutti allungarci per proteggere la nostra mobilità e indipendenza.Molte persone non capiscono che lo stretching deve essere fatto regolarmente. Dovrebbero essere quotidiani”, ha detto. David Nolan, fisioterapista del Ospedale Generale del Massachusetts, affiliato con Harvard.

“Molte persone non capiscono che lo stretching dovrebbe essere fatto regolarmente.  Devono essere quotidiani
“Molte persone non capiscono che lo stretching dovrebbe essere fatto regolarmente. Devono essere quotidiani “, hanno affermato gli esperti di Harvard (Getty Images)

È che secondo gli specialisti, il tratto mantiene i muscoli flessibili, forti e sani, e abbiamo bisogno di quella flessibilità per mantenere la libertà di movimento delle articolazioni. Senza di essa, i muscoli si accorciano e si contraggono. Quindi, quando abbiamo bisogno dei muscoli per l’attività, sono deboli e incapaci di estendersi completamente. Questo ci mette a rischio di dolori articolari, stiramenti e danni muscolari.

Ad esempio, stare seduto su una sedia tutto il giorno provoca tensione nei muscoli posteriori della coscia nella parte posteriore della coscia. Ciò può rendere più difficile raddrizzare la gamba o raddrizzare completamente il ginocchio, il che inibisce la deambulazione. Nello stesso modo, Quando i muscoli tesi sono chiamati improvvisamente per un’attività faticosa che li allunga, come giocare a tennis, possono essere danneggiati dall’improvviso allungamento. I muscoli feriti potrebbero non essere abbastanza forti da sostenere le articolazioni, il che può causare lesioni alle articolazioni.

allungamento regolare mantiene i muscoli lunghi, magri e flessibili, e questo significa che lo sforzo “non metterà troppa forza sul muscolo stesso”, dettagliato Nolano. muscoli sani Aiutano anche una persona con problemi di equilibrio a evitare le cadute.

Muscoli sani aiutano anche una persona con problemi di equilibrio a evitare le cadute (Getty Images)
Muscoli sani aiutano anche una persona con problemi di equilibrio a evitare le cadute (Getty Images)

Con un corpo pieno di muscoli, l’idea di fare stretching ogni giorno può sembrare opprimente. Ma Nolano assicurato che non è necessario allungare tutti i muscoli del corpo. “Le aree critiche per la mobilità sono nel arti inferiori: i polpacci, i muscoli posteriori della coscia, i flessori dell’anca nel bacino e i quadricipiti nella parte anteriore della coscia”. allungarli anche spalle, collo e parte bassa della schiena sono utili. Punta a un programma di stretching quotidiano o almeno Tre o quattro volte a settimana è consigliabile.

“Trova un fisioterapista in grado di valutare la tua forza muscolare e personalizzare un programma di stretching per soddisfare le tue esigenze. Se soffri di malattie croniche, come il morbo di Alzheimer Parkinson Ciao artriteTi consigliamo di discutere un nuovo regime di stretching con il tuo medico prima di iniziare”.

Un allungamento del tendine del ginocchio manterrà flessibili i muscoli della parte posteriore della coscia (Getty Images)
Un allungamento del tendine del ginocchio manterrà flessibili i muscoli della parte posteriore della coscia (Getty Images)

Fare stretching una volta oggi non ti darà magicamente una flessibilità perfetta. Farlo nel tempo e rimanere impegnato nel processo è la chiave. “Potrebbero essere necessari molti mesi per stringere i muscoli, quindi una persona non sarà perfettamente flessibile dopo una o due sessioni”, ha spiegato il fisioterapista. Nolan del Massachusetts General Hospital. “Ci vogliono settimane o mesi per diventare flessibile e dovrai continuare a lavorarci per mantenerlo”.

Un allungamento del tendine del ginocchio manterrà flessibili i muscoli nella parte posteriore della coscia. Come farlo? “Siediti per terra con le gambe davanti a te. Fai scorrere le mani sulle gambe finché non senti una sensazione di bruciore. Mantieni la posizione per 30 secondi, quindi torna lentamente in posizione seduta. La guida allo stretching di Harvard.

Si credeva che lo stretching fosse necessario solo per riscaldare i muscoli e prepararli all’attività. Tuttavia, sempre più ricerche lo hanno dimostrato allungare i muscoli prima di riscaldarli può danneggiarli. “Quando tutto è freddo, le fibre non sono pronte e possono danneggiarsi. Se una persona si esercita prima, otterrà il flusso sanguigno nell’area e ciò rende il tessuto più flessibile e mutevole “, afferma. Nolano.

Tutto ciò che serve per riscaldare i muscoli prima dello stretching da cinque a dieci minuti di attività leggera, come una camminata veloce. Puoi anche allungare dopo un allenamento aerobico o di allenamento con i pesi. “Tieni un allungamento per 30 secondi. Non rimbalzare, ciò potrebbe causare lesioni. Sentirai tensione durante un allungamento, ma non dovresti provare dolore. In tal caso, potrebbero esserci lesioni o danni ai tessuti. Smetti di allungare quel muscolo e parla con il tuo medico”, si espande la guida di Harvard.

CONTINUA A LEGGERE:

Come essere coerenti nella dieta e nell’esercizio: 10 consigli per raggiungerlo
L’esercizio fisico potrebbe ridurre le conseguenze del diabete di tipo 2, secondo uno studio
L’insonnia può aumentare il rischio di diabete, secondo uno studio

Add Comment